TESINA TERZA MEDIA: SUGGERIMENTI PER SCRIVERLA… A RITMO DI MUSICA!

di  Virginia Guidi

I vostri professori vi hanno detto della tesina che dovrete portare all’esame di Terza media?

Niente paura! Innanzitutto iniziate trovando un argomento che vi interessi e vi gratifichi… per il resto vi aiutiamo noi con i preziosi consigli che troverete in questo articolo.

Ma… se volete molto di più, qualcosa di già pronto all’uso… allora cliccate subito esattamente QUA!

IL M° prof. LUCA VALSECCHI seleziona MUSICISTI PROFESSIONISTI per produzioni musicali in corso.

La tesina e gli argomenti

Spesso infatti risulta difficile trovare un filo conduttore che possa abbracciare tutte le materie, soprattutto alcune come educazione musicale, ma con un po’ di fantasia è invece possibile creare un percorso davvero interessante anche per i vostri professori!

Immaginatevi un professore che per un giorno intero ascolta molte tesine e molti esami orali… attirare la sua attenzione con argomenti particolari e accattivanti è sicuramente fondamentale per destare in lui l’entusiasmo necessario per apprezzare il vostro lavoro!

Chi ben comincia

Sicuramente, come abbiamo detto, è importante trovare qualcosa che vi appassioni… come la musica!

Immaginate… è la prima volta che potrete parlare di qualcosa che davvero vi appassiona, la prima volta che potrete mostrare chi siete davvero!

Non lo trovate emozionante?

Non ci credete? Invece è proprio così!

Potete parlare di tutto quel che volete: l’importante è poi collegarlo con le altre materie di studio… una ricerca che potrà sicuramente affascinare visto che l’argomento cardine è basato su una vostra passione!

Scegliere la presentazione

La presentazione è totalmente a vostro gusto.

Potete fare una tesina scritta (che spesso è comunque estremamente apprezzata dai professori) e poi parlarne seguendo un percorso da voi scelto… una mappa concettuale è estremamente consigliata per non perdersi!

Potete però anche scegliere metodologie più accattivanti: presentazioni digitali con software e applicazioni a vostra scelta, mostre fotografiche, esecuzione di musica dal vivo… insomma: via con la creatività!

Gli argomenti e le materie

Capita spesso che in un’intera classe gli studenti scelgano ESATTAMENTE gli stessi argomenti, sia quelli generali della tesina, che quelli specifici delle materie: il consiglio è di evitare assolutamente questo!

I docenti, dopo giorni di esami scritti, scrutini e dopo ore ad esaminare i vostri compagni… sono stanchi, hanno un calo dell’attenzione comprensibile (sono esseri umani anche loro come voi!) quindi per poter essere ascoltati al meglio e apprezzati è importante non essere scontati!

Un trucco: approfondire

Ci sono docenti che seguono molto gli studenti nella strutturazione della tesina con anche preziosi consigli sugli argomenti da trattare materia per materia.

E’ importante cogliere al balzo questi suggerimenti preziosi, sia perché sono utili… ma anche per non deludere il docente in sede di esame!

Il trucco è ascoltarlo, prendere appunti e… approfondire!

Quest’ultimo consiglio è la chiave di tutto quel che vi aspetta anche nei prossimi passi della vostra vita… ricordatevelo!

Cercate sempre, mentre studiate, di farvi domande e di seguire la strada che queste ultime vi indicano!

Argomento musica!

Questa materia spesso è frutto di molti dibattiti e di molti dubbi… ma in realtà è un ambito molto fecondo anche se non vi sentite portati per suonare il flauto!

Innanzitutto… magari ci sono degli altri strumenti musicali che stanno aspettando solamente voi!

Poi… gli argomenti di storia della musica sono la chiave per capire anche quello che ascoltate tutti i giorni a casa!

Probabilmente la musica che vi piace non sarebbe mai esistita se non fossero nati alcuni personaggi importanti…che sembrano molto lontani nel tempo… ma che invece sono ancora vividi nella nostra vita quotidiana!

Il primo consiglio è innanzitutto… trovare qualcosa che sia coerente con l’argomento principale che voi avete scelto.

Qualche esempio? Sport, calcio, luna, vulcani, bomba atomica, cibo, disabilità… e molto altro ancora!

Forse penserete che sia impossibile trovare connessioni tra tutte queste cose e la musica… e invece, con il nostro aiuto rimarrete stupiti!

Come dite? come si fa a richiedere il nostro aiuto? è tutto spiegato in un apposito articolo che potete leggere subito cliccando qua!

Come strutturare ogni singola materia

Innanzitutto potete fornire in sede d’esame ai vostri insegnanti uno schema, una mappa o qualcosa del genere per descrivere al meglio il vostro percorso… e più sarà curato, sia nei dettagli, sia nell’estetica, e più potrà essere apprezzato!

Sicuramente questa mappa sarà anche utile a voi per non perdervi durante l’esposizione… sarete molto emozionati e avere un appiglio potrà sicuramente farvi comodo!

Dopo aver introdotto l’argomento generale poi si passerà ad ogni materia, potrà essere un discorso che va di materia in materia oppure una sorta di dissertazione che tratta gli argomenti nella loro complessità, ci sono professori che preferiscono la prima modalità, altri la seconda: cercante di sondare il terreno per trovare il modo migliore… sia per voi che per loro.

Una volta iniziato a parlare della materia specifica, organizzate un’introduzione: non partite subito con l’argomento in questione: è importante contestualizzare l’argomento nel luogo e nell’epoca di riferimento, dire il motivo per cui si è scelto e poi analizzarlo il più approfonditamente possibile!

Cercate soprattutto curiosità e particolarità… magari sono ignote anche allo stesso insegnate e sicuramente rimarrà colpito nel sentire cose nuove!

Sarete voi, che magari per la prima volta, potrete insegnare qualcosa a lui!

Non lo trovate elettrizzante?

Consigli

Il mondo è vasto, la storia umana lunga di secoli…e le vostre passioni rappresentano voi stessi!

Una connessione finalizzata ad un esame tra la vostra passione e la storia dell’uomo può sembrare complessa… ma invece è un viaggio emozionante!

Non esitate a scriverci nel caso voleste qualche consiglio o temeste che l’argomento che vi appassiona non abbia collegamenti con altre materie!