Ciao Fulvio Andriassevich…

Carissimo Fulvio…

mai avrei pensato di doverti parlare da qua, invece che dal nostro whatsapp come sempre o di presenza come facevamo quando di tanto in tanto ti venivo a trovare a Trieste…

…tolti i miei famigliari, nessuno mi ha mai voluto bene come me ne hai voluto tu…sarà per questo che mi sento davvero solo ora…

…tanto più che te ne sei andato senza neppure poterci essere salutati…anche se in verità tu mi hai salutato tante volte…ma mai ci ho creduto davvero..non ci potevo credere…

Quanto mi hai voluto bene, quanto mi sei stato sempre vicino, non per tua necessità, ma per vero interesse di bene nei miei confronti…non ho mai conosciuto una persona come TE…

Porterò avanti la Tua Musica, in modo particolare il tuo spettacolo al quale tenevi tanto, come fosse il mio…terminerò il lavoro che sto facendo e poi lo porterò in giro come avremmo fatto insieme, e parlerò di Te, per dire una cosa molto “semplice”: le persone che sanno Amare sul serio e in modo totalmente disinteressato (e solo questo e’ l’AMORE) ci sono, esistono, e tu sei una di queste, per me SEI STATO QUESTO.

Mi hai voluto davvero bene come un figlio…e sapevi bene che ti consideravo come il mio “secondo papà”…

Riposa in pace Fulvio…