MUSICA E DISABILITA’




IL M° prof. LUCA VALSECCHI seleziona MUSICISTI PROFESSIONISTI per produzioni musicali in corso.

La disabilità

La disabilità è un argomento di cui si parla molto, soprattutto ultimamente, ed è molto importante poter conoscere e dare voce a persone che possono venir discriminate o che credono di non poter realizzare i propri sogni!

Sicuramente può essere estremamente interessante indagare come nel corso della storia le persone diversamente abili abbiano contribuito enormemente all’evoluzione della musica.

I protagonisti della storia della musica occidentale che andremo a descrivere sono un piccolo esempio di come la disabilità possa essere vissuta non come uno scoglio insormontabile e di come il talento e la forza di volontà possano aiutarci a realizzare i nostri desideri!

Francesco Landini

Francesco Landini fu un importantissimo musicista del XIV secolo.

Egli era un organista eccezionale e un eccellente compositore.

Si dedicò alla pratica musicale sin da bambino mostrando da subito un enorme talento.

Egli fu denominato il cieco degli organi, in quanto divenne cieco a causa di una malattia contratta durante l’infanzia.

Nonostante ciò riuscì abilmente nella sua arte e fu anche un poeta!

Egli inventò anche uno strumento musicale: la sirena delle sirene.

Django Reinhardt

Django Reinhardt è stato un chitarrista jazz francese del Novecento e sicuramente un indiscusso virtuoso della chitarra!

Egli fu apprezzato davvero in tutto il mondo per la rivoluzionaria tecnica che apportò nel modo di suonarla ma… questa tecnica fu frutto in realtà di un enorme dolore, perché egli, a causa di un incendio, rimase fortemente menomato alla mano sinistra riportando danni anche alla gamba destra.

Immaginate per un chitarrista cosa possa significare perdere significativamente l’uso di una mano!

Ma egli riuscì comunque, non solo a non farsi abbattere, ma a trasformare profondamente la prassi chitarristica proprio grazie a questa sua menomazione!

A lui è intitolato anche un concorso annuale dell’Accademia francese del Jazz per il miglior musicista jazz.

Michel Petrucciani

Michel Petrucciani è stato un pianista jazz francese apprezzato enormemente.

Di origini italiane, anche il padre era un musicista.

Studiò sia il pianoforte che la batteria ed ebbe una formazione sia classica che jazzistica.

Fu un enfant prodige, vinse Django Reinhardt Award ed ebbe la nomina come miglior musicista jazz europeo.

Michel Petrucciani soffriva di osteogenesi imperfetta, una malattia genetica che porta dei grandi problemi fisici non solo allo scheletro ma anche a carico di altre parti del corpo.

Questa malattia non fermò mai Michel Petrucciani che, nonostante le numerose difficoltà che essa portava con sé, si dedicò in tutto e per tutto alla sua grandissima passione.

Curiosità

Molti altri furono i grandi artisti con disabilità della storia della musica, con una grandissima fragilità costituzionale che li costringeva spesso ammalati oppure che li portò via precocemente.

Ma sono diventati famosi come alcune delle personalità più importanti della nostra storia!