LA SALUTE VOCALE: LE BUONE ABITUDINI PER CANTARE BENE

di  Virginia Guidi

La voce è corpo… e il corpo è voce, per cui un cantante non può pensare di poter cantare al meglio delle proprie possibilità se non ha attenzione per i segni che il proprio corpo gli dà!

Questi segni possono essere momentanei… oppure più seri.

Ma andiamo a parlarne più dettagliatamente!

Voce e buone abitudini

Chiunque canti sa perfettamente che la sua sensibilità verso la gola, la respirazione e altro ancora è decisamente maggiore rispetto a quella dei “non cantanti”!

Infatti l’utilizzo, lo studio e il perfezionamento della tecnica vocale portano naturalmente il cantante a concentrarsi molto su se stesso e sul proprio corpo e a notare cose che le altre persone non notano.

Sicuramente buona abitudine è dormire bene e in modo regolare.

Infatti il sonno è una pratica molto importante per mantenere la voce sempre sana, pronta e attenta.

Anche l’alimentazione è estremamente focale, infatti, un’alimentazione troppo pesante può influire molto sull’utilizzo del diaframma e anche sulla nostra presenza corporea!

Inoltre per un cantante è molto facile soffrire di gastrite a causa delle tecniche di respirazione… per cui deve stare attento a non aggravare questo rischio con alimenti troppo acidi! Spesso capita che un cantante senta per settimane la voce sporca e piena d’aria e si interroghi su cosa possa essere…e spesso capita che sia gastrite!

Un gastroprotettore può aiutare molto ma è importante andare da un medico specialista per farsi aiutare e dare un’opinione.

Rischi di stagione e momentanei

Sicuramente anche il cambio di stagione porta con sé molti rischi per un cantante come mal di gola, raffreddori ed influenze.

Il cantante quindi dovrebbe prepararsi con vitamine e… tanta attenzione ai
cambi di temperatura repentini! Se però ci si dovesse infine ammalare mi raccomando: no panic!

Ci sono molti prodotti in grado di poterci aiutare come spray, soluzioni per le inalazioni… e la natura!

Infatti molto potente è l’erisimo, detta anche erba dei cantanti, con cui poter fare molte tisane calde ma che possiamo trovare anche in pastiglie e spray.

Ovviamente la risoluzione di questi problemi dipende dalla gravità di essi. Ci sono, infatti, forme influenzali che hanno bisogno di un medico e non possono essere affidate al “fai da te” per cui… se sentite qualcosa di strano… chiamate uno specialista!

Vi saprà sicuramente guidare.

Tra i rischi momentanei troviamo anche tensioni e stress.

Il corpo è connesso alla propria emotività ed è importante esservi sempre a contatto rispettando le nostre fragilità.

La voce viene dal corpo e dall’anima… non bisogna dimenticarlo!

Bisogna fare attenzione

Purtroppo anche una scorretta pratica vocale rischia di portare danni alla nostra voce… e spesso sono problemi a lungo termine che si possono davvero trasformare in guai molto seri!

Ogni tanto è normale stancarsi un po’ dopo l’attività vocale…ma non deve diventare un’abitudine soprattutto se questa stanchezza porta afonia nei giorni successivi.

Le tensioni e una pratica vocale pesante ed aggressiva possono portare a edemi, prenoduli e noduli… e la convalescenza potrebbe essere molto lunga perché potrebbero essere necessari anche interventi chirurgici!

Anche qui è importante infatti controllarsi regolarmente da un foniatra così da avere la certezza di non aver atteggiamenti potenzialmente dannosi per il proprio corpo!

La vita quotidiana dei cantanti

Nella vita quotidiana bisogna sempre far attenzione alla nostra voce… sia quando cantiamo che quando siamo impegnati a fare altro!

E’ molto importante cantare tutti i giorni per mantenere in allenamento il nostro corpo e non stancarci troppo… anche quando parliamo!

Molto spesso infatti capita di parlare molto ad alta voce, non solo in contesti rumorosi come i ristoranti, ma anche in contesti più intimi.

La nostra voce è lì anche quando non cantiamo, deve essere salvaguardata in tutte le attività che la coinvolgono!