JOHANNES BRAHMS

di  Virginia Guidi

Johannes Brahms è stato uno dei maggiori compositori romantici della storia occidentale.

La sua produzione è molto vasta ed è molto importante soprattutto per la musica strumentale e cameristica.

Celebre per la sua Ninna Nanna ha scritto anche altri brani vocali di estrema bellezza e fascino.

Andiamo insieme a scoprire questo compositore!

IL M° prof. LUCA VALSECCHI seleziona MUSICISTI PROFESSIONISTI per produzioni musicali in corso.

Brahms – la vita

Johannes Brahms nacque nel 1833 e morì nel 1897.

Il suo talento si espresse fin da giovane e, a soli vent’anni, ebbe degli incontri che lo segnarono profondamente.

Molto importante fu l’incontro con Robert Schumann, il cui rapporto divenne incentrato su una profonda stima reciproca.

Schumann lo riteneva il futuro della musica e Brahms, che lo considerava un vero e proprio mentore, gli rimase vicino fino all’ultimo.

Ci sono molte storie che riguardano Brahms e Clara Wieck, moglie di Schumann e grandissima musicista.

Sappiamo che lei lo stimava profondamente e che lui era perdutamente innamorato di lei, ma se ci sia stato dell’altro durante la dura malattia di Schumann e dopo la sua morte non si sa.

Lo stile

Fu un compositore estremamente importante del suo periodo ma fu anche pianista e direttore d’orchestra.

La sua produzione, nonostante sia stilisticamente assolutamente romantica, va un po’ in contro tendenza rispetto alle innovazioni che Wagner stava apportando alla musica tedesca, infatti fu un musicista con un’estetica portata più verso una riflessione interiore e intimista.

Le danze ungheresi

Molto forte il legame tra Brahms e la musica popolare.

Molti suoi brani infatti vengono influenzati dalla musica popolare sia ungherese che viennese.

Molto importanti nella sua produzione le Danze Ungheresi che, nonostante furono scritte in gioventù, gli rimasero sempre nel cuore.

Sono ventuno danze per pianoforte a quattro mani; Brahms stesso ha trascritto alcune di esse per pianoforte solo e per orchestra.

Le Sinfonie di Brahms

Oltre alle composizioni per pianoforte Brahms scrisse anche molto per orchestra: Ouverture, Variazioni, Serenate, Concerti e molto altro (tra cui le trascrizione delle Danze Ungheresi ) ma molto importanti sono le Sinfonie.

Ne scrisse quattro in un arco di tempo sempre più denso. Infatti la prima venne scritta tra il 1862 e il 1876, la seconda subito dopo nel 1877 mentre la terza e la quarta in modo estremamente ravvicinato: rispettivamente nel 1883 e tra il 1884 e il 1885.

Le scrisse durante la maturità, quando era già celebre, e l’attesa per questo esordio in un genere così importante non fu da poco!

Ninna Nanna di Brahms

La Ninna Nanna di Brahms è un brano estremamente famoso soprattutto perché la sua melodia è utilizzatissima nei carillon per i bambini.

In realtà si tratta di un Lied per voce e pianoforte il cui testo formato da due strofe non è chiaramente attribuibile. Infatti solo la seconda strofa sembra essere stata scritta da un poeta, mentre la prima sembra essere di derivazione folklorica.

Brahms scrive un’altra ninna nanna per voce, viola pianoforte Geistliches Wiegenlied: è una ninna nanna di argomento religioso dove si canta per Gesù bambino.

Curiosità

Pauline Viardot García, celebre cantante rossiniana ma anche compositrice, scrive un frizzante duetto per due voci femminili e pianoforte intitolato Les Bohemiennes sul tema della Danza Ungherese n. 5 di Brahms.